Manuale per artisti

Tutto quello che un artista deve sapere per entrare nel mondo dell'arte contemporanea

MILANO - COSENZA

Milano – Edizione settimanale

Orario: dalle 18.30 alle 20.30

Calendario 2016: 21 marzo – 4, 11, 18 aprile – 2, 9, 16, 23, 30 maggio

Milano – Edizione intensiva

Orario: dalle 10.00 alle 17.00 (con un’ora di pausa)

Calendario 2016: 11, 12 e 13 marzo

Cosenza – Edizione intensiva

Orario: dalle 10.00 alle 17.00 (con un’ora di pausa)

Calendario 2016: 20,21 e 22 maggio

Il workshop, articolato in nove incontri di due ore l’uno per l’edizione settimanale di Milano e in tre giorni intensivi per le edizioni di Milano, Roma e Cosenza, si focalizza su tre aspetti fondamentali per chi vuole lavorare all’interno del sistema dell’arte:

  1. la stesura e la realizzazione di uno statement e di un portfolio efficace;

  2. la spiegazione del funzionamento del sistema dell’arte contemporanea in Italia (gallerie, curatori, fiere, mostre, ecc.);

  3. l’analisi del lavoro artistico di ciascun partecipante.

La frequentazione del workshop permette inoltre di entrare a far parte di una comunità che sostiene e mette in relazione artisti, curatori, spazi indipendenti e gallerie.

Obiettivi
Il workshop permette ai partecipanti di capire come funziona il sistema dell’arte contemporanea e fornisce gli strumenti per affrontare l’ingresso nel sistema stesso attraverso una serie di consigli e informazioni precisi e specifici. Si impara inoltre a organizzare correttamente un buon portfolio e a scrivere uno statement (il testo che descrive la propria ricerca artistica e la propria poetica) in modo efficace e incisivo. Il workshop aiuta gli artisti a sviluppare la “criticality”, ovvero l’abilità a esercitare una lettura critica della propria ricerca riuscendo a individuare punti di forza e di debolezza in modo obiettivo.

Contenuti
Come è organizzato il sistema dell’arte; come si fa un portfolio; che cos’è uno statement; il ruolo del critico oggi e l’interfaccia col sistema artistico; presentazione del proprio lavoro agli altri partecipanti; elaborazione dei feedback dei partecipanti; colloquio individuale con Ivan Quaroni; presentazione del proprio lavoro ad artisti e professionisti; elaborazione dei feedback degli artisti.

Modalità
La caratteristica forte di questo workshop sta nella modalità di scambio, confronto e discussione continua tra docente e partecipanti. L’impostazione, ben lontana dalle lezioni frontali a cui siamo abituati, sollecita la partecipazione e il coinvolgimento di tutti, permettendo un processo di costruzione e maturazione che porta, per la maggior parte delle volte, ad una crescita e a un miglioramento della produzione artistica e della propria consapevolezza. Ivan Quaroni inoltre si concentrerà su una analisi curatoriale del lavoro di ognuno, sempre secondo una modalità dialogica e di scambio.

Durante il workshop saranno inoltre invitati alcuni artisti professionisti e curatori che valuteranno il portfolio dei partecipanti, sempre nell’ottica di una continua sollecitazione rispetto alla pratica artistica.
Alla fine del workshop è prevista, presso Circoloquadro, una mostra collettiva curata da Ivan Quaroni.

Ivan Quaroni: giornalista, critico e curatore, è nato a Milano nel 1970, dove è auditor presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. Come giornalista ha collaborato con la rivista A.D. (Condé Nast ed è stato redattore di programmi radiofonici della Rai. Attualmente scrive per diverse testate, tra cui Flash Art (Politi Editore) e Arte (Cairo Editore). Nel 2008 ha pubblicato il volume Laboratorio Italia. Nuove tendenze in pittura (Johan & Levi editore). Nel 2009 ha curato la sezione Italian Newbrow alla Biennale di Praga. Nello stesso anno ha curato la sezione Spaghetti Pop di SerrOne Biennale Giovani di Monza. Ha curato oltre 150 mostre in gallerie private e spazi pubblici. Cura sul sito Lobodilattice.com la rubrica The Butterfly Effect. Alla fine del 2010 ha pubblicato il libro Italian Newbrow (Politi Editore).