Vado a vivere in città

Presentazione del libro

Vado a Vivere in città
di Francesco Tomasinelli

Martedì 17 febbraio, ore 19.30 – Circoloquadro, via Thaon di Revel 21, Milano

Con mostra collettiva di opere a tema naturalistico, solo per due giorni

Artisti in mostra: Menashe Kadishman, Narcisa Monni, Giulia Berra,Vani Elettra Tam, Stefano Cerioli, Massimo Dalla Pola, Irene Balia, Vanni Cuoghi

Il libro “Vado a Vivere in città”
Presi come siamo da tutti i nostri impegni non ci facciamo molto caso, ma gli animali selvatici sono una presenza costante nelle città. Non perché le nostre distese di cemento siano molto ospitali per la fauna, ma perché la progressiva contrazione degli ambienti naturali in gran parte dell’Italia impone agli animali di convivere con noi. Le città, anche quelle più grandi, non sono i deserti biologici che molti si aspettano ma un ambiente complesso che può ospitare un numero sorprendente di specie di uccelli, ma anche mammiferi, rettili, anfibi insetti e pesci. Questo libro racconta, con l’aiuto di moltissime fotografie, quali animali possiamo aspettarci di incontrare tra strade, edifici, parchi urbani, porti e raccolte di acqua assediate dal cemento, senza trascurare una serie di indicazioni per rendere più agevole la sopravvivenza di queste specie tra le nostre case. Diversi approfondimenti, inoltre, passano in rassegna alcuni dei casi più curiosi di animali selvatici presenti in città, quali i falchi grillai a Matera o i granchi di fiume a Roma.

Tomasinelli F., 2014. Vado a vivere in città. Edizioni Il Piviere.
www.ilpiviere.com
196 pagine
Euro 20

Francesco Tomasinelli
Quarantadue anni, laureato in Scienze Ambientali Marine presso l’Università di Genova, è stato da sempre affascinato dalla natura, soprattutto dalle sue espressioni più insolite. Ha lavorato in Italia e negli Stati Uniti in grandi acquari, per poi dedicarsi all’editoria, alla divulgazione scientifica e alle consulenze ecologiche e ambientali per aziende e studi professionali. Come fotogiornalista collabora con molte case editrici e riviste, soprattutto nel settore scienza e turismo, oltre che con alcune agenzie fotografiche in Italia e all’estero. E’ specializzato in fotografia scientifica, di natura, lavoro e viaggio. Assieme al comico di Zelig Antonio Ornano ha inventato un format di divulgazione scientifica che è stato portato in teatri, musei e festival in tutta Italia, ed è ospite regolare della trasmissione Geo di Rai 3. Con Emanuele Biggi ha curato diverse mostre scientifiche, esposte in vari musei italiani, tra cui Arachnida, Copioni e Copiati, Predatori del Microcosmo e Zanne, corazze e veleni.
Sito web: www.isopoda.net